La Fondazione Carlo Donat-Cattin e l’Istituto Luigi Sturzo promuovono un provvidenziale convegno storico sul Partito Popolare al Polo del ‘900.

Cento anni sono trascorsi dall’indimenticato appello ai Liberi e Forti, per una politica di un partito nuovo, così venerdì 22 novembre dalle 9.45 alle 13 presso la sala Conferenze di Palazzo San Celso in corso Valdocco,  illustri e autorevoli storici ricostruiranno le vicende del primo Ppi a livello nazionale e saranno presentati i i primi risultati della ricerca della Fondazione Donat-Cattin sul ruolo del Ppi in Piemonte.

"Liberi e Forti" al Polo del 900

Riflettere sui i nodi della storia politica italiana attraverso la scelta di don Sturzo e del primo Ppi è uno degli obiettivi della ricostruzione critica sull’esperienza politica italiana anche in rapporto all’oggi.

Nel fondare il nuovo partito don Luigi Sturzo, attraverso “l’appello ai liberi e forti”, escludendo il termine “cattolico” dal nome, aveva chiara la necessità dell’autonomia tra politica e religione.  

Il genio del sacerdote calatino sta nell’aver saputo trovare, sia pure per un tempo breve, prima dell’irruzione di Mussolini e del ritorno delle ingerenze delle gerarchie ecclesiastiche, quel difficile, ma necessario equilibrio, tra la fedeltà ai principi cristiani e l’autonomia del partito rispetto ai vertici della Chiesa.  Nel Ppi sturiano, infatti, trovarono spazio differenti sensibilità: dai clerico-moderati ai conservatori, dai democratici cristiani murriani ai sindacalisti bianchi, fino ai militanti della sinistra popolare.

Il programma della giornata

 

Ore 9,45 – Saluti introduttivi – Claudio Donat-Cattin, Presidente della Fondazione Donat-Cattin

                                                         Nicola Antonetti, Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo

Ore 10 – Presiede Marta Margotti, Università di Torino

Francesco Traniello, Università di Torino: Il Partito Popolare Italiano, un originale modello di Partito.

Giorgio Vecchio, Università di Parma : Il Partito Popolare Italiano nel quadro del cattolicesimo politico europeo.

Nicola Antonetti, Università di Parma : Il PPI e le mancate riforme.

Bartolo Gariglio, Università di Torino: Il Congresso di Torino del Partito Popolare Italiano

Luigi Giorgi, Istituto Sturzo: Fascismo, polizia e Partito Popolare nelle carte dell’Archivio centrale dello Stato.

Giorgio Aimetti, Fondazione Donat-Cattin: Presentazione della ricerca “Un partito di popolo: la nascita del Partito Popolare in Piemonte e la formazione della sua classe dirigente”

Ore 13 – Conclusioni. Gianfranco Morgando, direttore della Fondazione Donat-Cattin

 

https://www.polodel900.it/

"Liberi e Forti" al Polo del 900