“Dire Dio, oggi”
A Torino un convegno di studi sul dialogo ecumenico, religioso e laico sul senso religioso nel mondo contemporaneo.

Il senso religioso del mondo contemporaneo.

La Casa Valdese

Il Centro Culturale Protestante di Torino e il Polo Teologico di Torino promuovono un convegno di studi sul modo in cui si dice e si pensa Dio nelle società contemporanee, ospitando oratori di notevole valore.

Il Convegno ha il titolo: «Dire Dio, oggi» e si terrà nei giorni Giovedì 28 e Venerdì 29 Novembre 2019 a Torino presso la Casa Valdese in corso Vittorio Emanuele II, 23.

Nell’età della secolarizzazione la parola “Dio” ha conosciuto nel mondo occidentale, e non solo, alterne vicende. Dagli anni ‘50, in rapporto ad un ridimensionamento dell’esperienza religiosa nel mondo cristiano, si è passati dall’affermazione di un ateismo militante all’esperienza paradossale degli “atei devoti” e, in ambito religioso, alla crescita esponenziale dei movimenti carismatici. Oggi, infatti, si parla di una “rivincita di Dio”, esiste un forte domanda di senso, interrogativi e ricerca di una spiritualità nell’ambito di un vivace dibattito a cui partecipano credenti e non credenti.

Il senso religioso del mondo contemporaneo.

Al convegno intervengono teologici e pensatori cattolici ed evangelici insieme a filosofi, storici delle religioni e divulgatori e comunicatori esperti in tematiche religiose, tra i quali Massimo Cacciari, Gabriella Caramore, Giovanni Filoramo, Hans Martin Barth, Bruno Karsenti, Paolo Naso, Paolo Gamberini, Fulvio Ferrario, Cristiana Facchini, Paolo Naso, Letizia Tomassone e Roberto Repole.

Sul convegno si sono espressi alcuni dei relatori, abbiamo raccolto le loro dichiarazioni.

Il prof. Federico Vercellone, docente di filosofia e presidente del Centro Culturale, ha detto “in un tempo lacerato da guerre e conflitti che spesso hanno uno sfondo religioso, si parla di Dio molto confusamente, come fosse una specie di manichino che si può vestire di abiti diversi. In questo modo l’ignoranza nutre la confusione, mentre sarebbe sempre più necessario capire con cosa si ha davvero a che fare per farsi una idea di dove stiamo andando”.
Il prof. Luca Savarino, presidente del Comitato scientifico del Centro Culturale ha affermato “Il convegno “Dire Dio oggi” prosegue una tradizione del CCP che, ogni 2 anni circa, organizza un evento scientifico internazionale a carattere multidisciplinare su temi di attualità connessi ai fenomeni religiosi. Gli ultimi eventi, prima dell’attuale, ad esempio, sono stati dedicati ad indagare il rapporto fra scienza e fede di fronte allo straordinario progresso della ricerca scientifica, e la relazione fra economia e religione, alla luce delle grandi trasformazioni sociali ed economiche che stanno avvenendo nel corso di questi anni. Ovviamente lo scopo è di produrre utili elementi di riflessione da diffondere attraverso l’insegnamento, la predicazione o anche solo per un arricchimento culturale individuale.”

Il teologo don Roberto Repole: “Il convegno vuole indagare come la riflessione su Dio superi i concetti espressi dalla secolarizzazione così come si era pensata negli ultimi decenni del Novecento. Infatti oggi non esiste un abbandono della fede ma modalità diverse della sua ricerca ed espressione. Sono, infatti, ancora evidenti nel mondo contemporaneo le domande su Dio, il bisogno di spiritualità e il senso religioso

Il convegno di studi è aperto a tutti e tutte e la partecipazione garantisce dei crediti sia per gli iscritti a ruolo della Tavola Valdese che per gli studenti della Facoltà Valdese di Teologia.

Giovedì 28 e venerdì 29  Casa Valdese in Corso Vittorio Emanuele II, 23

Qui il programma.

Il tema è stato suddiviso in quattro sezioni

Giovedì 28 novembre 2019, (ore 9,30 – 12,30) – La rivincita di Dio?

È possibile sostenere che la secolarizzazione ha come esito non la fine del religioso, ma l’inizio di una esperienza del rapporto con Dio sempre più personale e meno istituzionalizzata?

Relatori:

 

  • Massimo Cacciari, Religione della
  • Paolo Gamberini, Approccio post-teista al concetto cristiano di Dio.
  • Bruno Karsenti, Actualité de la critiquereligieuse. Pour une histoire européenne desmonothéismes.

Giovedì (ore 15 – 18) – Dio tra religione e laicità

È davvero possibile sostenere che siamo in presenza di una rinascita del fenomeno religioso in Occidente e, più in generale, nel mondo contemporaneo? Quali forme assume questa rinascita?

Relatori:

 

  • Giovanni Filoramo, C’è un futuro per Dio? Riflessioni in margine alla nuova spiritualità.
  • Cristiana Facchini, “Gli dei della città”: Secolarizzazione e umanizzazione.
  • Gabriella Caramore, “Dio”: una parola in questione.

Venerdì 29 novembre 2019, (ore 9,30 – 12,30) – Dire Dio: una sfida per i teologi?

In che modo la teologia cristiana è in grado di ripensare la nozione di Dio, in modo da rispondere alle modificazioni dell’esperienza religiosa sin qui descritte?

Relatori:

 

  • Letizia Tomassone,  La Sapienza chiama. Il femminile divino.·         Hans Martin Barth,  Parliamo meno di “Dio”, parliamo di Gesù Cristo.·         Fulvio Ferrario,  Dire Dio: l’inattualità provocatoria di Karl Barth.

Venerdì (ore 15 – 18) – Dio e l’istituzione

Le Chiese hanno al loro interno la capacità di modificare le loro forme istituzionali per intercettare le modificazioni dell’esperienza religiosa?

Relatori:

 

  • Roberto Repole, La Chiesa come riflesso di Dio.
  • Paolo Naso, Dire Dio nell’età post-secolare.

Relatori

Massimo Cacciari

 

Filosofo. Università San Raffaele, Milano

 

Paolo Gamberini

 

Professore di teologia sistematica. Pontifica Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, Napoli

 

Bruno Karsenti

 

Filosofo e sociologo. École desHautesÉtudes en Sciences Sociales, Parigi

 

Giovanni Filoramo

 

Professore emerito di Storia del Cristianesimo. Università di Torino

 

Cristiana Facchini

 

Professore di Storia del cristianesimo e delle chiese, Università di Bologna

 

Gabriella Caramore

 

Scrittrice e già conduttrice della rubrica radiofonica “Uomini e Profeti”. Roma

 

Letizia Tomassone Pastora valdese. Professore di Studi femministi e di genere. Facoltà Valdese di Teologia
Hans Martin Barth Professore emerito di Dogmatica e Filosofia della religione. Facoltà evangelica di teologia, Marburgo
Fulvio Ferrario Ordinario di Dogmatica e scienze affini. Facoltà Valdese di Teologia dei Roma
Roberto Repole,

 

Professore di Teologia sistematica. Torino

 

Paolo Naso

 

Professore di Scienza politica. Università La Sapienza, Roma