Le nuove stampanti 3D sorprendono il mercato.
Ritorna sul mercato il marchio Sandretto. Un nome storico, ben conosciuto nel Canavese, e noto a livello internazionale perché tra i maggiori costruttori mondiali di macchine per lo stampaggio della plastica. Il nuovo management dell’azienda ha concluso il lungo periodo di ristrutturazione dello stabilimento e di rinnovamento dei prodotti, e della rete vendita, e ora guarda decisamente avanti.
Il nuovo capitolo è quello dell’Additive Manufacturing, il procedimento per cui da un programma digitale ad hoc si arriva alla produzione di un oggetto solido (in plastica compositi o metallo).  Un procedimento sempre più usato nell’industria hi-tech in particolare nei settori Automotive, Aerospaziale, Medicale.
In questo ambito Sandretto ha sorpreso un po’ tutti presentando le nuove stampanti professionali a tecnologia Delta, che rappresentano il suo esordio nel settore 3D: prodotti che hanno colpito gli operatori e la stampa per la qualità, l’affidabilità, la velocità d’esecuzione.
L’azienda vuole coniugare questa nuova produzione con quella tradizionale, soprattutto nel settore auto motive, e ha già deciso che il 3D avrà gradualmente sempre più peso: la prima linea di produzione delle stampanti Delta SND è già stata allestita presso lo stabilimento storico di Pont Canavese; precedentemente Sandretto aveva investito nel Work Lab, il laboratorio di ricerca applicativa industriale, nel Lazio, dove sono nati i primi prototipi 3D prodotti dall’azienda.
Per la realizzazione dei nuovi prodotti i tecnici di Sandretto si sono ispirati ai principi del Tao, l’antica disciplina cinese, confermando la grande considerazione per la ricerca che è uno dei capisaldi del nuovo management. L’Attenzione alla ricerca è confermata anche dall’ accordo siglato nei giorni scorsi col Dipartimento di ingegneria civile e Architettura dell’Università di Pavia: una intesa volta all’ideazione comune di nuovi modelli di stampanti 3d, da usare nell’ambito medicale.
Un rientro in grande stile quindi, per Sandretto che ora è pronta a scrivere nuove importanti pagine dell’innovazione made in Italy.  Attualmente Sandretto è presente con una rete vendita e assistenza, in 41 paesi del Mondo ed entro l’anno vuole aprire nuove filiali in altri 15 Paesi.