IL TEATRO È OFF STAGE!

Il nuovo progetto integrato che mira a promuovere le arti performative dal basso
OFF STAGE, è l’audace idea di un gruppo di artisti e curatori torinesi nata allo scopo di promuovere le arti performative ovunque ci sia un potenziale pubblico e dando la possibilità di esibirsi a chiunque rientri sotto la categoria di performer. La rassegna OFF STAGE si pone quindi l’ambizioso compito di educare il pubblico, specialmente quello più giovane, a considerare il teatro e le arti in genere come una forma di intrattenimento popolare e fruibile da tutti. Per questo OFF STAGE ha scelto di portare la rassegna all’interno di alcuni popolari locali cittadini per garantire la massima visibilità agli spettacoli e favorire lo scambio dei pubblici più diversi.
Il prossimo calendario di OFF STAGE (disponibile su http://goo.gl/AZ1PB7 ), si comporrà di oltre 20 serate e sarà ospitato, dal Circolo Bazura, da Café des Arts, Café Liber, Casa del Quartiere di San Salvario (Ex Bagni Municipali) e dal Rainbow – Il Ritrovo.
ofstage
Parte fondamentale della rassegna OFF STAGE saranno gli eventi di Palco Oscenico: serate contenitore in cui alto e basso si mescolano per dar vita a scenari bizzarri, inusuali e a volte senz’altro stupefacenti, con brevi performance di musicaillusionismodanzacabaretarti circensi, affiancate, o se vogliamo, circondate, da esposizioni di pittura, fotografia e video che completeranno un percorso rivolto a tutti i sensi, seguendo le regole di sperimentazione e creazione con  linguaggi trasversali e, crediamo, realmente innovativi.

Il programma di OFF STAGE proseguirà con alcune serate totalmente dedicate a singoli spettacoli di compagnie ed artisti tra i più interessanti della realtà underground. Tra questi, spiccano i nomi di Christian La Rosa ed il duo Alessandra Defaccis/Anna Fantozzi, ovvero i vincitori dell’entusiasmante prima edizione di Facce da Palco, il survival talent show per artisti ardimentosi

 facce da palco_mini

Proprio la seconda edizione di questo concorso concluderà il calendario di OFF STAGE. Si tratta di una gara ad eliminazione rivolta a performer emergenti che mette in palio la possibilità di esibirsi dal vivo  di fronte ad un vero pubblico e percependo un vero e proprio cachet. Gli artisti “duellano” con performance della durata massima di 20 minuti, per una sfida senza esclusione di “numeri”.