Leonardo e il jazz

Non è una provocazione e neanche una contraddizione. Si sa che i più grandi scienziati e uomini di cultura sono dei grandi sognatori. E non c’è luogo più bello e affascinante della musica per sognare.

Un lungo pentagramma che stimola la fantasia e l’ingegno, l’invettiva e la gioia. Leonardo ha sognato e continua a manifestare il suo sogno anche attraverso la 22° Edizione del Moncalieri Jazz Festival.

Moncalieri Jazz Festival

Dal 2 al 16 novembre, dal centro storico di Moncalieri, al Castello Reale, alle Fonderie Limone e al Teatro Regio, il Moncalieri Jazz Festival ricorderà tra musica, arte e sapori il grande genio e ingenio di Leonardo: un uomo che ha dedicato tutta la sua vita alla scoperta e alla sperimentazione. E non c’è sperimentazione migliore della musica per commemorare i 500 anni della sua nascita!

Stefano Fonzi per il Moncalieri Jazz Festival  ha composto un’opera:“Leonardo e il foglio perduto”, che verrà presentata al Teatro Regio di Torino il 4 novembre. Il compositore prende spunto da due grandi lavori di Leonardo, conservati nei Musei Reali di Torino: “Il Codice del Volo” e “L’Autoritratto”.

L’opera racconta la storia del grande progetto di Leonardo di realizzare una macchina per volare. Il volo, mai avvenuto e sempre agognato sarà il leitmotiv di un racconto in musica, che metterà in relazione le manifestazioni del Jazz Festival e i suoi interpreti eccezionali: la Filarmonica Teatro Regio Torino, il Torino Jazz Festival e i due grandi solisti jazz di fama internazionale Paolo Fresu (tromba) e Albert Hera (vocalist). I testi dell’opera scritti da Giommaria Monti, saranno letti e interpretati dall’attore Pino Insegno.

La macchina di idee, voci, suoni e comparse partirà il 2 novembre con “La notte di Leonardo”, un grande incontro artistico, una vera kermesse musicale di alto livello, che si concluderà con il grande concerto ad impatto “zero”.

Moncalieri Jazz Festival

Coinvolti circa 300 coristi provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, che occuperanno interamente la piazza centrale del centro storico di Moncalieri. Verrà utilizzata per la prima volta una tecnologia d’avanguardia di particolari cuffie wifi, per poter ascoltare il concerto ad impatto sonoro “zero”, ossia in alta definizione acustica.

Il pubblico avrà modo di apprezzare anche i tanti solisti coinvolti: Gegè Telesforo, Albert Hera, Serena Brancale, Daniela Spalletta, Carola Cora e Fabio Giachino.

Giornate intense di vera musica, un evento annuale suggestivo e significativo.

http://www.moncalierijazz.com/

Maria Giovanna Iannizzi