Per due giorni Torino diventa capitale italiana della felicità, e non è un motto di spirito, infatti il 27 e il 28 giugno l’Arsenale della Pace di Torino si trasformerà in un vero e proprio Arsenale della Felicità. L’Ordine degli Psicologi del Piemonte organizza “Momenti di Felicità”, il primo Festival della Psicologia en plein air, dedicato al tema della felicità in tutte le sue forme, con il patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Ordine Nazionale degli Psicologi, Univer- sità degli Studi di Torino – Dipartimento di Psicologia.
Una due giorni di eventi, workshop, dibattiti, laboratori creativi e spettacoli, aperti a tutta la cittadinanza, in particolar modo a famiglie e bambini, che potranno divertirsi ed imparare ad essere felici attraverso la musica, l’arte, il teatro, la magia, la pet therapy, il cibo, la danza e le marionette, scoprendo gli innumerevoli modi per poter vivere bene condividendo un momento di pura felicità. L’Arsenale della Pace accoglierà, nel suo giardino anche esperti del settore: psicologi, economisti, docenti universitari, giornalisti, creativi, registi e musicisti che parleranno di ciò che fa vivere bene e degli stili di vita psico- logicamente sani, per aiutare a riscoprire le cause che concorrono a creare benessere e a sviluppare la qualità di vita delle persone. Con un linguaggio accessibile a tutti, la felicità sarà discussa, studiata, misurata e anche vissuta.
Come Ordine Psicologi Piemonte abbiamo voluto, con il Festival della Psicologia, entrare nel panorama piemon- tese degli eventi culturali con una proposta sfidante: parlare di felicità e coinvolgere in questo dialogo a più voci tutta la cittadinanza. Per questo abbiamo pensato ad una prima edizione del festival gratuita e per tutti, bambini e adulti. Con questo evento l’Ordine degli Psicologi si propone di dare spazio a quello che fa sentire bene le per- sone. Se si lavora insieme Torino può diventare una piccola capitale della felicità e la Psicologia è chiamata a fare la propria parte. Parlare di felicità è tema accattivante, sfuggente, anche rischioso visti i tempi, ma la comunità dei 6500 psicologi piemontesi raccoglie ogni giorno queste ed altre sfide. Ne parleremo quindi insieme a psicolo- gi, economisti, scrittori, registi, ci saranno workshop, atelier per adulti e bambini, spettacoli e concerti. Il festival, si svolgerà al Sermig, l’Arsenale della pace, luogo altamente simbolico, che verrà trasformato in un Arsenale del- la felicità” ha affermato Alessandro Lombardo, Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte.

Il programma del Festival si articola in due giornate con un calendario di 11 appuntamenti.
La giornata di sabato 27 giugno sarà dedicata ai bambini e ai genitori.

Al mattino gli psicologi saranno chiamati a ragionare su cosa renda felici gli adulti di domani e in che modo sia possibile parlare di gioco felice. Nel pomeriggio la creatività dei più piccoli diventerà protagonista della scena attraverso la musica, il teatro, l’arte e con l’esibizione dal vivo della piccola orchestra della Scuola Popolare di Musica di Torino. Sono inoltre previsti 3 workshop dedicati al mondo dei più piccoli: i bambini dai 6 ai 12 anni potranno esprime- re tutta la loro creatività e personalità seguendo i ritmi e i suoni della musica, scoprire il cibo attraverso i cinque sensi e realizzare il loro pupazzo dei sogni.
Sabato 27 giugno si chiuderà con il pianoforte e la voce narrante di Emanuele Ferrari che racconterà La felici- tà del corpo: Gershwin – Tre preludi per pianoforte, uno spettacolo che unisce concerto, narrazione e teatro. I brani saranno eseguiti al pianoforte nella loro interezza, analizzati in ogni loro singolo particolare con riferimenti alle arti figurative, alla letteratura e alla filosofia per essere poi risuonati alla fine della serata in modo da ap- prezzare al meglio la musica del compositore americano.
Domenica 28 giugno gli esperti attraverso un esperimento sul dono tenteranno di misurare la felicità. Si discu- terà di prosperità economica, decrescita felice e dell’importanza delle relazioni sociali nel produrre benessere. Nel pomeriggio si parlerà di felicità a quattro zampe e di come gli animali siano per l’uomo fonte di felicità. Tra le attività trovano spazio un laboratorio esperienziale per adulti di danzaterapia e un mini-tour guidato alla scoperta delle curiosità su Torino e del quartiere del Balon perché la felicità può nascere dallo scoprire le proprie capacità o gli angoli nascosti di una città. Il festival terminerà con una festa finale che vedrà la proclamazione dei vincitori del contest online su www.psicologiaonair.it e lo spettacolo di magia e giocoleria di Mister David.

Tutti gli eventi (incontri, workshop, spettacoli) sono a ingresso gratuito fino a esaurimento dei po- sti. Prenotazione consigliata su www.psicologiaonair.it