Velasco Vitali | GazzettaTorino https://www.gazzettatorino.it/wordpress Testata giornalistica dedicata all’informazione locale Tue, 27 Aug 2019 06:51:02 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.2.7 Tre cani per strada, e la strada è già piazza, la sera è già notte a Torino Spiritualità. https://www.gazzettatorino.it/wordpress/15696-2/ https://www.gazzettatorino.it/wordpress/15696-2/#respond Wed, 14 Sep 2016 09:09:27 +0000 http://www.gazzettatorino.it/?p=15696 Sono soltanto tre i cani per strada, non quattro come quelli della canzone di De Gregori, che simboleggiano graficamente la nuova edizione di Torino Spiritualità il cui titolo, “D’istinti animali”, incuriosisce e sfugge. Occorre rimasticarlo un pochino, per assicurarsi della presenza dell’accento, se non ci fosse diverrebbe Distinti animali e sarebbe diverso e bello lo […]

L'articolo Tre cani per strada, e la strada è già piazza, la sera è già notte a Torino Spiritualità. proviene da GazzettaTorino.

]]>
unspecified
Sono soltanto tre i cani per strada, non quattro come quelli della canzone di De Gregori, che simboleggiano graficamente la nuova edizione di Torino Spiritualità il cui titolo, “D’istinti animali”, incuriosisce e sfugge. Occorre rimasticarlo un pochino, per assicurarsi della presenza dell’accento, se non ci fosse diverrebbe Distinti animali e sarebbe diverso e bello lo stesso.
Tre cani acquerellati con maestria su fondo bianco dall’artista Velasco Vitali, attirano e forse tirano come cani da slitta curiosità per la manifestazione in programma a Torino dal 28 settembre al 2 ottobre giunta alla sua dodicesima edizione. Nell’opera, pensata espressamente per l’ampio cerchio dei temi che verranno trattati nel ricco programma di incontri i cani, di media taglia e dalla razza indefinibile, guardano o “si fermano ad annusare la vita” in direzioni diverse, come a cercare di intercettare qualcosa dentro alla precarietà del presente.
L’opera, che nasce piccola, appena 40 cm, su carta, vedendola amplificata nei fuoriscala di manifesti e locandine non perde nulla della sua poetica intimità; lo attesta il fatto che non viene scambiata per una pubblicità, non invita a nessun consumo. Suscita, a sensazione, un piccolo ottimismo, quasi, senza una ragione.
Velasco Vitali utilizza da tempo i cani nelle sue opere, spesso esili sculture dove il profilo possiede un déjà vu di Giacometti, e simile è la forza nel trasmettere spaesamento e solitudine; un branco, una muta randagia più avvezza alla malinconia che all’aggressività, sentimento che volenti o meno condividiamo così spesso con i nostri amici animali.
Un’altra grande e curiosa scultura dell’artista intitolata Sbarco, è presente in questo periodo nel cortile del Rettorato dell’Università di Via Po inserita per Arte alle Corti in cui due enigmatici uomini trasportano un’imbarcazione scintillante e rovesciata sulle loro spalle; la loro testa resta misteriosamente nascosta all’interno di essa. I due uomini probabilmente naufraghi sono alla fine o all’inizio di un viaggio. Destinazione sconosciuta, come sempre per quello strano animale detto uomo.

artwork-21

Sbarco

Ive read this post and if I could I want to suggest you few interesting things or advice lire l’article. Perhaps you can write next articles referring to this article.

L'articolo Tre cani per strada, e la strada è già piazza, la sera è già notte a Torino Spiritualità. proviene da GazzettaTorino.

]]>
https://www.gazzettatorino.it/wordpress/15696-2/feed/ 0