Roberto Gho | GazzettaTorino https://www.gazzettatorino.it/wordpress Testata giornalistica dedicata all’informazione locale Mon, 26 Aug 2019 10:17:44 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.2.7 Le "Pozzanghere" poetiche di Gabriella Mercuri al Pannunzio. https://www.gazzettatorino.it/wordpress/16767-2/ https://www.gazzettatorino.it/wordpress/16767-2/#respond Fri, 17 Mar 2017 10:20:33 +0000 http://www.gazzettatorino.it/?p=16767 “Avrei voluto stringere                           In un abbraccio i sogni Lanciarli al cielo E regalarli alle stelle Ma ho abbracciato il nulla Perché i sogni sono annegati Tra pozzanghere di vita” Sono le parole di Pozzanghere, una delle poesie scritte dalla riccioluta  e carina […]

L'articolo Le "Pozzanghere" poetiche di Gabriella Mercuri al Pannunzio. proviene da GazzettaTorino.

]]>
Avrei voluto stringere                          

In un abbraccio i sogni

Lanciarli al cielo

E regalarli alle stelle

Ma ho abbracciato il nulla

Perché i sogni sono annegati

Tra pozzanghere di vita

Sono le parole di Pozzanghere, una delle poesie scritte dalla riccioluta  e carina Gabriella Mercuri, poetessa nata a Taviano, in provincia di Lecce, ma torinese d’adozione. Suo è il libro “Tre Assi di Cuori”, che il Centro Pannunzio della nostra città ha voluto presentare mercoledì nella sala gremita della propria sede di via Maria Vittoria.
Sul palco il professor Vittorio Ferrero ha spiegato i poemi della Mercuri facendo azzeccatissimi esempi e paragoni per far avvicinare ancora di più gli spettatori alla vena poetica dell’autrice. C’erano anche gli attori Letizia Gariglio e Roberto Gho a leggerne con grande profondità i versi, alternandosi con la poetessa. Al loro fianco ha completato l’effetto scenico una bravissima musicista, la professoressa Katia Zunino: la quale ha accostato ai versi note dolcissime sapientemente tratte da una altrettanto dolcissima arpa celtica.

DSC_0008

Gabriella Mercuri, Vittorio Ferrero

La poesia – ha spiegato la Mercuri – è legata a quello che ognuno di noi ha nel vissuto. La parola, il verso, costituiscono il mezzo per confrontare sé stessi e riuscire a capire sempre di più quel che ci circonda. Per me la poesia è questo: un incontro degli occhi con quello che vediamo in noi”.
treassidicuori
I giorni sono diventati aurore – ha ribadito -, le lacrime scrosci di pioggia, i sorrisi spicchi di luna, la passione tramonti infuocati, i pensieri quel vento  che ognuno di noi vorrebbe acciuffare. Le emozioni sono quei bagliori di luna che catturano il cuore”.
Non bisogna poi dimenticare la poesia “Linguaggi senza voce”, che ha permesso a Gabriella Mercuri di classificarsi prima al “Premio Opera Prima-Giornata Mondiale della Poesia” di Palazzo Vecchio, a Firenze. Inoltre il poema “Giorni di nuvole” (1° classificato al Premio Letterario “Parole in libertà”), la poesia “Pensieri accartocciati” (segnalazione di merito al Concorso Internazionale “Il Meleto di Guido Gozzano”) e “Allunare”, poesia classificatasi seconda al Premio Letterario “I 150 anni d’Italia”-OPE (Osservatorio Parlamentare Europeo e Consiglio d’Europa). Nonchè “Giocoliere dei Sogni” vincitrice del Concorso Internazionale di Poesia Premio Vittorio Bodini-Lecce e pluriclassificata sul secondo e terzo gradino del podio  in altri concorsi: un 2° a “Il numero UNO della poesia contemporanea italiana 2009” e un 3° al Meeting di Poesia “Poetessa dell’Anno 2010”.
Gian Dell’Erba

“Tre Assi di Cuori” edizioni Luca Pensa  “collana alfa omega” – 61 pagine – prezzo € 12.
DSC_0013

Also, the blog loads extremely quick for me on Safari. Exceptional Blog Viagra!

L'articolo Le "Pozzanghere" poetiche di Gabriella Mercuri al Pannunzio. proviene da GazzettaTorino.

]]>
https://www.gazzettatorino.it/wordpress/16767-2/feed/ 0