Convenzione fra Iren e l’Ente Parco del Po per la candidatura a riserva del Mab Unesco

Gazzetta Torino è un quotidiano online di informazione sulla città di Torino. notizie torino, concerti a torino, mostre a torino, teatro torino, news torino, sport torino, racconti brevi, torino. Gazzettatorino è il quotidiano on line di Torino: Cronaca e notizie dai principali quartieri della città, e informazioni di sport e cultura.

imgres

Tutelare la biodiversità e promuovere lo sviluppo sostenibile, coinvolgendo le comunità locali. Con questa intenzione è stata firmata a Palazzo Lascaris una convenzione fra Gruppo Iren e l’Ente Parco del Po e della collina torinese, finalizzata alla stesura del dossier di candidatura del parco e del territorio del marchio CollinaPo a riserva Mab Unesco.
Il programma Mab (man and the biosphere) Unesco intende migliorare il rapporto fra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e di sviluppo.

“La certificazione Unesco potrebbe costituire un importante volano di sviluppo economico per i territori coinvolti e ci auguriamo che ciò avvenga”, ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus. “Siamo consapevoli che promuovere lo sviluppo sostenibile deve rappresentare un obiettivo per tutti gli amministratori pubblici”.
“Iren nasce dalla realtà di aziende ex municipalizzate e ha quindi naturalmente una particolare attenzione verso il territorio”, ha affermato Francesco Profumo, presidente Iren. “Ci impegneremo quindi per stimolare attività di ricerca e formazione delle nuove generazioni, l’unica strada possibile per generare nuove modalità di sviluppo rispettose dell’ambiente”.

“I parchi devono essere visti non come un vincolo ma come un’opportunità e con questa convenzione avviamo un percorso lungo e ambizioso per la loro valorizzazione alleandoci anche con i privati per testimoniare che la natura rappresenta un’occasione di rilancio dell’economia e non solo un costo di gestione”, ha commentato Giorgio Albertino, commissario dell’Ente di gestione delle aree protette del Po e della Collina torinese.

La collaborazione fra Iren e Aree protette del Po e della Collina torinese prevede azioni congiunte di raccolta di dati per la compilazione del dossier di candidatura, per attività di divulgazione e per l’individuazione dei progetti fondamentali di valorizzazione dell’area che faranno parte del programma Mab. La convenzione prevede anche una collaborazione per iniziative nel campo dell’efficienza energetica e per promuovere la produzione di energia nel rispetto delle peculiarità ambientali e paesaggistiche del tratto di fiume sotteso agli impianti Iren.

 

Redazione GT

Autore: Redazione GT

Condividi questo articolo su