Lo scrittore indiano Amitav Ghosh a Torino per parlare di cambiamenti climatici. Prima l’Off poi il Lingotto.

Gazzetta Torino è un quotidiano online di informazione sulla città di Torino. notizie torino, concerti a torino, mostre a torino, teatro torino, news torino, sport torino, racconti brevi, torino. Gazzettatorino è il quotidiano on line di Torino: Cronaca e notizie dai principali quartieri della città, e informazioni di sport e cultura.

foto_amitav_ghosh

Amitav Ghosh

Doppio impegno per lo scrittore indiano Amitav Ghosh a Torino. Il soggiorno in città comincerà con il Salone Off 2017, dove giovedì 18 maggio alle 16.00 nelll’Aula Magna del Campus Einaudi, parteciperà ad un incontro sul tema “La narrativa dei cambiamenti climatici nell’era dell’Antropocene” aperto a tutti. Con lui interrverranno in conversazione i docenti dell’Università di Torino, Roberto Beneduce (Culture, Politica, Società), Carmen Concilio (Lingue, Letterature straniere e culture moderne) e Daniela Fargione (Studi Umanistici). Per l’incontro è prevista la presenza dei traduttori Anna Nadotti e Norman Gobetti.

Il giorno seguente, venerdì 19 maggio alle ore 17.00 in Sala Azzurra al Lingotto , organizzato dall’editore Neri Pozza parteciperà al Festival Incroci di Civiltà di Venezia nell’ambito del Superfestival.

Nato a Calcutta nel 1956, laureato in antropologia alla St. Hedmund di Oxford, ha inizialmente lavorato come giornalista per l'”Indian Express” di New Delhi. Vive tra il suo Paese natale e New York, dove, dal 1999, è stato professore universitario alla City University di New York e a Harvard, fino al 2005. È considerato uno dei più importanti scrittori indiani in lingua inglese, noto anche per la sua “trilogia della Ibis”, ambientata in India durante la guerra dell’oppio, di cui sono già comparsi i primi due volumi: “Mare di Papaveri” (Neri Pozza, 2009) e “Il fiume dell’oppio” (Neri Pozza, 2011). Tra le altre pubblicazioni in lingua italiana ricordiamo: “Il paese delle maree” (Neri Pozza, 2005), “Il palazzo degli specchi” (Neri Pozza, 2007), “Il cromosoma Calcutta” (Neri Pozza, 2008), “Lo schiavo del manoscritto” (Neri Pozza, 2009), “Le linee d’ombra” (Neri Pozza, 2010).

Redazione GT

Autore: Redazione GT

Condividi questo articolo su