‘’La letteratura è la mia religione e il Rock and Roll è la mia droga’’. Parola di Elliot Murphy, musicista, nonché giornalista e scrittore, che ha fatto tappa nelle sale del Folk Club di Torino insieme al raffinato chitarrista Olivier Durand, che lo accompagna stabilmente nelle lunghe tournee internazionali.
‘’Murphy –dicono gli organizzatori- ha un’unica cosa da invidiare ai suoi maestri Dylan e Reed, e ai suoi amici Springsteen e Joel -con cui spesso condivide il palco: la fama e, di conseguenza, il numero di dischi venduti; ma a livello di talento, creatività, bellezza delle composizioni e impatto sul pubblico, appartiene alla stessa categoria, quella dei grandi’’.
Il poliedrico artista, recentemente premiato in Francia con il Chevalier des Arts et Lettres (come Patti Smith, Terry Gillian, Paul Auster, Clint Eastwood, Meryl Streep) ha regalato una serata intensa e coinvolgente, a cavallo tra folk, blues, rock and roll. 
Non sono mancati i brani di Aquashow Deconstructed, reinterpretazione del mitico disco Aquashow con cui Elliot ottenne un grande successo al suo esordio, nel lontano 1973.

https://www.youtube.com/watch?v=5c-DryrH4Aw